Omaggio a Diego, l’amico gentile

Il Corona virus, questo mostro insidioso, ha colpito duramente, anche dentro la nostra Uil, implacabile!

Si è portato via una persona gentile, sempre sorridente e disponibile, che tutti noi e tantissimi trentini hanno conosciuto per l’attività di volontariato prestata come responsabile da tanti anni della nostra Adoc, l’associazione dei consumatori della Uil.

Una persona tenace ed intelligente, che manteneva sempre un tono gentile con gli interlocutori e grande rispetto ed attenzione delle persone che aiutava ad affrontare i piccoli e grandi problemi quotidiani con la burocrazia, il mondo dei consumi e dei servizi. Un autorevole esponente del mondo consumeristico trentino, conosciuto e stimato anche dagli amministratori locali e dagli osservatori della società civile. Un vero interprete del “Sindacato dei Cittadini”, con un’importante esperienzae ruolo anche nel sindacato dei postelegrafonici della Uil del Trentino.

Uno spirito di servizio verso gli altri cui dedicava responsabilmente tanto tempo, portato via alla cara compagna Patrizia e alla sua famiglia, a quelle nipotine che tanto adorava. E che lo strappa alla montagna, una passione dell’età matura che lo ha preso e trasferito ai tanti amici. Io stesso lo avevo come riferimento e sicura guida delle tante escursioni sulle nostre montagne, dove col suo passo, cadenzato e tranquillo, assieme all’amata Patrizia, raggiungeva sempre la meta prefissata e ne godeva sempre dello spettacolo e degli straordinari panorami, fissati poi in bellissime immagini fotografiche.

Ci mancherai tanto Diego. Nella tua Adoc, in Uil, dove la prima mail che arrivava era quella della tua puntuale rassegna stampa, e soprattutto nella vita di tutti giorni, con le tue battute e quegli occhi chiari, sempre sorridente e gentile. Ma so anche che ti rivedremo accanto o lì, davanti a noi, ad aprire il sentiero verso qualche cima o affacciandoci su un bel panorama di montagna. “Che la terra ti sia finalmente lieve”, Diego.

Walter e la Uil del Trentino

Scarica il pdf: cordoglio per Diego